Scozia

STORIA E LEGGENDA DI ST.ANDREWS

Il Santo Patrono di Scozia è Sant’Andrea ed è anche il personaggio a cui ci si è ispirati per rappresentare la bandiera Scozzese. 

Sappiamo che Andrea era il fratello minore di San Pietro, e fu martirizzato come lui. Ma ritenendosi indegno di essere crocifisso con la croce a T, venne legato ad una croce a forma di X proprio il 30 Novembre. Per questo il simbolo caratteristico di Sant’Andrea è la croce diagonale (o decussata) e l’ultimo giorno di Novembre ancora oggi ricordiamo il Santo.

Dopo la sua morte,  un uomo che aveva cura delle reliquie del santo fece un sogno: un angelo gli diceva che avrebbe dovuto portare quelle reliquie FINO AI CONFINI DEL MONDO. Diretto verso l’oceano atlantico, una tempesta fece schiantare la nave vicino ad un villaggio nella costa orientale di Scozia: quella che oggi è la cittadina di St.Andrews.

Da quel momento il villaggio divenne il centro religioso più importante in Scozia e i resti della cattedrale – costruita proprio per proteggere le reliquie – sono tra i più belli di tutto il paese.

Ma perchè proprio Sant’Andrea patrono di Scozia e perchè poi la sua croce diagonale è diventata la bandiera di Scozia? 

La leggenda narra di una battaglia che incombeva tra Angus, Re dei Pitti (la popolazione originaria di Scozia) e gli Angli (gli odierni inglesi). Le probabilità di vittoria per gli scozzesi erano esigue e così Angus pregò la notte prima della battaglia e giurò che, se avesse vinto, avrebbe nominato St Andrea patrono della Scozia. 

Il giorno seguente una X apparve bianca nel cielo, che incoraggiò le tribù scozzesi e intimorì i nemici. Così gli scozzesi, pur essendo inferiori in numero, vinsero la battaglia. Da quel giorno la Scozia non avrebbe mai cambiato bandiera; ancora oggi la bandiera scozzese è la più antica in uso e il 30 Novembre, che è appunto S. Andrea, è festa nazionale.

Al di là della leggenda sappiamo comunque con certezza che nel 1286, il sigillo dei Guardiani della Scozia includeva una rappresentazione di Saint Andrew’s sulla croce diagonale, quindi a quel tempo era sicuramente già in uso anche se l’ufficializzazione avviene solo nel 1320 con la Dichiarazione di Arbroath e l’indipendenza scozzese. Da quel momento verrà rinvenuta anche sulle monete coniate in Scozia.

Share

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.