CHI ERANO I CELTI?

Chi erano i celti? Di questa antica popolazione sappiamo davvero poco (non abbiamo quasi alcuna testimonianza diretta ) ma ciò che è certo è che circa 5000 anni fa tra Europa e Asia vi erano popolazioni che parlavano una lingua simile, che avevano una religione e cultura comuni, che vivevano di agricoltura e allevamento: gli indoeuropei. Tra questi, i Celti. I Celti erano tribù nomadi che dall’ Europa Centrale, della Boemia, dell’Ungheria, piano piano si espansero fino ad arrivare in Francia, in Italia Settentrionale, in Spagna, in Gran Bretagna, divenendo la popolazione predominante in Europa agli inizi del V sec. A.C. 

Non sappiamo come i celti si chiamassero tra di loro vi è una teoria secondo cui si chiamavano Cealtach.

I celti veneravano divinità Femminili e Maschili, i loro culti erano svolti a contatto con la natura: erano sacri quei luoghi in cui si entrava a contatto con la natura, dai boschi alle rocce. Non c’era differenza tra ciò che era materiale e spirituale ed è per questo che quando poi è arrivata la cristianizzazione, il passaggio è stato molto lento e difficile e il culto della Natura arrivò fino al medioevo. Culti e religioni legati alla terra permasero per molto tempo nonostante concili e divieti. 

Queste popolazioni vivevano in villaggi semplici senza mura o fortificazioni imponenti, anche perchè erano un popolo nomade. Erano per lo più gruppi di case con dei fossati che non avevano tanto una funzione difensiva quanto per la gestione del bestiame. Le case spesso avevano una sola camera con un focolare al centro. In alcune aree sono state ritrovate delle celle di stoccaggio interrate per mantenere freschi i cibi quanto più possibile. 

Erano un popolo barbaro, rozzo? In realtà no, la storia dell’umanità è cambiata anche grazie ai celti ma i Romani mica ce lo dicevano! Inoltre i Celti erano particolarmente puliti, si detergevano con miscele di oli e profumazioni. E i pantaloni? Li hanno inventati loro, molto più pratici rispetto alle tuniche che indossavano Greci o Romani.

Le lingue che ancora si parlano, specie in Galles, in Inghilterra e Scozia, sono una diretta conseguenza della loro presenza e della loro influenza.

Scopri la Magica Scozia

Leggi anche ...

Vuoi scoprire altre storie sulla Scozia?
Parti con noi!