Archivi

Rimani aggiornato sull'universo Scozia!

About Destination

ISOLA DI SKYE

Chi ha avuto l’onore di visitare quest’isola non potrà che rimanere affascinato, se non innamorato, dalla natura, dai paesaggi e di tutto ciò che ha da offrire questo angolo di paradiso nordico. Già il nome evoca la bellezza di questi luoghi: sembra infatti che questo derivi dalla geografia dell’isola stessa e dalla sua forma. Infatti il termine Skye proviene dall’antico celtico Skitis, che significa “alato”, in riferimento alla forma dell’isola e delle sue molte penisole.

Da quando, nel 1995, lo Skye bridge lo collega alla terraferma, quest’isola è divenuta la più visitata delle Ebridi Interne. La sua costa, le sue montagne, la natura selvaggia e le antiche tradizioni gaeliche, affascinano chiunque arrivi qui. Sopratutto chi decide di arrivare attraverso la pittoresca Road to the Isles che parte da Fort William e conduce a Skye attraverso il traghetto che da Mallaig giunge ad Armadale.

Proprio per la sua conformazione geografica, l’isola si presta molto bene ad essere visitata a zone: avremo quindi le zone del Totternish, Vatenish, Duirnish, Minginish, Strathaird e Sleat Peninsula. Nonostante l’intera isola sia meravigliosa e ricca di scorci mozzafiato ad ogni angolo, ci sono alcuni luoghi che dovrete vedere se volete visitare Skye e tornare a casa con il ricordo che quest’isola merita.

Cerca i tour legati all'Isola di Skye

Points of interest

  • Portree

    Questo è il principale centro turistico e amministrativo dell’isola, affacciato su una graziosa baia, è famoso per il porto contornato da casette colorate ed ottimo da prendere come base per visitare l’isola. Prima di entrare nel centro abitato, potrai fermarti alla Aros Experience, un centro culturale con mostra dedicata alle bellezze di Skye con filmati e documenti sulla fauna e flora del posto. Photo by Bert Kaufmann (cc license - attribution required)

    Sito web:https://www.isleofskye.com/portree
  • Dunvegan Castle

    Questo castello, edificato intorno al 1300 sulla sponda rocciosa dell’omonimo Loch, è ancora oggi residenza del chief del clan MacLeod storico rivale dei Donald di Armadale per la supremazia sull’isola. Non perderti una visita ai bellissimi giardini che lo contornano ed un’escursione in battello di circa mezz’ora che permette di ammirare le colonie di foche che vivono sugli isolotti del fiordo. Photo by Andrew Travers (cc license - attribution required)

    Sito web:http://www.dunvegancastle.com/
  • Neist Point

    Neist Point è un posto magico, una penisola stretta e lunga che si getta tra le onde del mare, raggiungibile con una lunga strada ad una sola carreggiata senza ombra di villaggi o civiltà per kilometri. Dal posteggio, per arrivare al magnifico faro sferzato dalle gelide acque del mare, c’è un sentiero aspro e magnifico che percorre i due chilometri più belli di Scozia, tra il verde dell’erba e le capre e pecore che abitano questo luogo isolato e dimenticato dall’uomo.

    Sito web:https://www.isleofskye.com/skye-guide/top-ten-skye-walks/neist-point-lighthouse
  • Quiraing

    Questo è un altopiano vulcanico che domina la Staffin Bay. Il Quiraing si è formato nel periodo Giurassico da una serie di slavine ed è il risultato del più grande smottamento verificatosi in Gran Bretagna. Arrivare fin lassù è quasi un’avventura ma una volta lì, in questo luogo meraviglioso, aperto sulla natura incontaminata e sferzato dal vento, crederai di aver raggiunto il paradiso! Volendo, potrai anche fare delle brevi passeggiate dell’altopiano per godere di tutto ciò che ha da offrire.

    Sito web:https://www.isleofskye.com/skye-guide/top-ten-skye-walks/the-quiraing
  • Armadale

    Cittadina a sud dell’isola, accoglie il Clan Donald Skye, una grande tenuta appartenuta al clan che fu signore di questa parte dell’isola. Nei giardini storici disposti attorno alle rovine del castello, e nel bosco circostante, potrai godere di un bellissimo panorama sul litorale di Mallaig e sulla catena dei Cuillin. Sempre in zona, potrai visitare il Museum of the Isles, con sei gallerie incentrate sulla storia delle Highlands e delle isole vista attraverso le vicende del clan Donald. Photo by Jacques Dufrenoy (cc license - attribution required)

    Sito web:http://www.undiscoveredscotland.co.uk/skye/armadale/
  • Sligachan

    Questo luogo, che consiste solo di un albero ed un campeggio, è il punto di partenza per le escursioni ai monti Cuillin, impervie piramidi di basalto culminanti nello Sgurr Alasdair. Fai una sosta qui per ammirare il meraviglioso paesaggio in mezzo al quale ti trovi, percorri il piccolo ponte che passa sopra il fiumiciattolo che attraversa la valle e respira a pieni polmoni l’aria del luogo, ti sembrerà di essere in un libro delle favole! Obbligatoria una sosta al bar dello Sligachan Hotel, uno spettacolo per gli occhi!

    Sito web:http://www.undiscoveredscotland.co.uk/skye/sligachan/
  • Kilt rock

    Questa formazione di rocce scoscese a picco sul mare, di roccia basaltica, prendono una forma così particolare da aver dato il nome al luogo. Infatti la roccia sembra avere le pieghe classiche dei tipici Kilt Scozzesi. Proprio da qui, potrete ammirare una piccola cascata, originata dalle acque del Loch Mealt, che dalle rocce fa un salto di 50 metri gettandosi direttamente in mare.

    Sito web:http://www.theskyeguide.com/see-and-do-mainmenu-35/27-natural-wonders/177-kilt-rock
  • Skye Museum of Island Life

    Questo affascinante museo nel paesino di Kilmuir, ospita sette cottage perfettamente conservati e ricrea lo stile di vita degli isolani di un tempo, con utensili ed attrezzi direttamente dal passato, in una posizione incantevole che sovrasta il mare; adiacente al museo si trova il cimitero che ospita la tomba di Flora MacDonald, eroina scozzese che aiutò il Bonnie Prince Charlie nella sua fuga dopo la sconfitta di Culloden. Photo by a_marga (cc license, attribution required)

    Sito web:http://www.skyemuseum.co.uk/
  • Old man of Storr

    Propio adiacente alla strada principale che attraversa tutta l’isola, non potrai non notare questa magnifica altura basaltica con il suo monolito, alto 50 metri, meta di appassionati di trekking di tutto il mondo e che se raggiunge con una camminata di circa 40 minuti dal parcheggio istituito per la sosta delle auto di chi voglia visitare la zona e la penisola a piedi.

    Sito web:https://www.isleofskye.com/skye-guide/top-ten-skye-walks/old-man-of-storr
  • Plockton

    Questo paesino, molto grazioso è spesso usato come ambientazione per sceneggiati televisivi. I bellissimi cottage sono stretti tra il porto sul Loch Carron e il verde di erica e pini, trasformando questo villaggio in uno dei più gradevoli della costa occidentale. Da qui, partono gite in barca per l’osservazione delle foche in estate.

    Sito web:http://www.plockton.com/
  • Coral beach

    Questa spiaggia sembra essere uscita da un ilm caraibico! Piena di coralli, spiaggia bianchissima e verde a contornare il tutto, si raggiunge tramite un sentiero pianeggiante che offre degli scorci bellissimi sul Loch Dunvegan. Anche qui, come in molte zone dell’isola possono essere notate foche a gruppi che prendono il sole sugli scogli e che giocano tra loro.

    Sito web:https://www.isleofskye.com/skye-guide/top-ten-skye-walks/coral-beach
  • Fairy Glen

    Questo è un luogo davvero magico e fatato nei pressi di Uig, dove si dice vivano le fate, passeggiando tra le montagnole ondulate e salendo fino in cima alla roccia detta Castle Ewan per la sua forma che richiama un castelllo, chissà che non se ne avvisti qualcuna! Un piccolo stagno circondato da collinette dalla particolarissima conformazione, che sembrano come ondulate e costruite strati su strati; un boschetto brullo, con alberi tortuosi ricoperti di licheni verdi e di muschio; una moltitudine di sentieri che si snodano su per le colline, fino ad arrivare in un punto pianeggiante, dove gli appassionati del mondo delle fate ne onorano e ricordano la presenza. Photo by Brian Taylor (cc license, attribution required)

    Sito web:http://www.walkhighlands.co.uk/skye/fairyglen.shtml
  • Fairy Pools

    Situate ai piedi delle montagne Black Cuillins vicino a Glenbrittle, in uno scenario naturale da cartolina, le Fairy Pools sono piscine naturali sul fiume Brittle le cui acque hanno una trasparenza e colori veramente notevoli. In agosto non è raro vedere temerari che non solo fanno il bagno ma si tuffano nella piscina più profonda dalle rocce circostanti. Nei piccoli guadi si passa su rocce, ma il percorso è fattibile da tutti. Il grande e solitario masso di roccia che incontrerete lungo il sentiero risale all\'ultima era glaciale. in qualche condizione climatica le Fairy Pools sono veramente un luogo magico dove trascorrere piacevolmente qualche ora!

    Sito web:https://www.isleofskye.com/skye-guide/top-ten-skye-walks/fairy-pools
  • Talisker Distillery

    A Est, la penisola di Minginish è perlopiù inabitata se non per piccoli villaggi lungo la costa: è il caso di Carbost, che ospita la rinomata Talisker Distillery, l’unica a produrre whisky su tutta l’Isola di Skye. Poco lontano la Talisker Bay si apre sul mare con la sua spiaggia di massi neri e lucidi ed è raggiugnibile con una piacevole passeggiata tra le pecore.

    Sito web:https://www.discovering-distilleries.com/talisker/

Most Popular Destinations

Contattaci
Se queste mete ti intrigano contattaci per un preventivo su un itinerario progettato su misura per te. Comunicaci eventuali esigenze particolari e il numero di persone coinvolte nel viaggio (ed eventuali minori). Ti ricontatteremo via email per un preventivo senza impegno. A presto!