Warning: Parameter 2 to title_filter() expected to be a reference, value given in /home/scoziavi/public_html/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286
TOUR ORCADI & SHETLAND in 11 GIORNI - Scozia Viaggi

TOUR ORCADI & SHETLAND in 11 GIORNI

Giornaliero No
Adatto ai bambini
Prezzo fisso Indicativo
Mezzi di trasporto Auto

Il tour delle Orcadi e delle Shetland è pensato per i veri amanti della natura e per chi non teme l’avventura. Due degli arcipelaghi più maestosi d’ Europa in un solo viaggio. Luoghi dimenticati dalla civiltà, dove il fragore del mare echeggia e antiche tombe del Neolitico lasciano senza fiato.

Il presente programma è un esempio di itinerario e il range di prezzo è indicativo a persona per la tipologia evidenziata. Per esigenze di personalizzazione i costi  potrebbe variare a seconda delle tappe, delle modalità di viaggio e di pernottamento che deciderai di utilizzare. Considerare il presente itinerario unicamente a titolo esemplare.

Grazie!

L’organizzazione di Scozia Viaggi

GIORNO 1 – EDIMBURGO – INVERNESS

Partenza di buon mattino dall’Italia per essere a Edimburgo per pranzo. Noleggio auto e partenza in direzione Nord per dedicare quanto più tempo possibile agli arcipelaghi delle Orcadi e delle Shetland. Arrivo in circa 3 ore ad Inverness e giornata nella Capitale delle Highland. Imperdibile la vista del Castello (oggi palazzo di Giustizia), della Cattedrale, della antica Church Street fino a raggiungere la Old High Church, un gioiellino seminascosto ai più. Se avete ancora voglia di camminare, perchè non raggiungere le Ness Islands? Queste isolette sono considerate a tutti gli effetti un parco pubblico e sono delle piccole oasi verdi collegate con dei bei ponti di ferro battuto. Pernottamento a Inverness.

GIORNO 2 – ORCADI/ ST.MARGARET’S HOPE – TOMB OF THE EAGLES

Partenza di buon mattino alla volta di Gills Bay, un porticciolo dell’estremo Nord scozzese. E’ possibile pranzare proprio al Cafe del porto o prendere qualcosa Take Away per poi imbarcarvi e partire alle 13.30. Dopo un’ora di navigazione circa attraccherete a St. Margaret’s Hope, uno dei principali villaggi delle isole Orcadi. Dopo aver fatto una tranquilla passeggiata per godere del sonnecchiante porticciolo e delle casette lungo il il mare, arrivo alla Tomb of the Eagles, una camera funeraria del Neolitico in una posizione spettacolare. Proprio lì un interessante museo e Visitor Centre. Pernottamento nei dintorni.

GIORNO 3 – ITALIAN CHAPEL – STENNESS – RING OF BRODGAR – KIRKWALL

In mattinata partenza verso le Barriere di Churchill. Queste furono fatte costruire ai prigionieri della seconda guerra mondiale allo scopo di impedire le incursioni dei sottomarini nemici nella baia di Scapa Flow all’interno della quale si trovava una base della Royal Navy. Ancora oggi 8 navi si trovano sui fondali. Una volta superate le barriere, arrivo all’ Italian Chapel: qui i prigionieri italiani durante la guerra hanno cercato di ritrovare un po’ del loro paese costruendo questa piccola cappella con materiali di recupero. Se l’esterno sembra fin troppo semplice, entrate all’interno e rimarrete senza parole!

In circa 30 minuti arrivo quindi alle Standing Stones of Stenness. Ad 1 minuto di auto da lì, il celebre Ring of Brodgar. Il magico cerchio di pietre è probabilmente il simbolo più iconico del passato preistorico delle Orcadi.Il ring of Brodgar è un tesoro archeologico e senza dubbio una delle attrazioni più visitate dell’isola. Oggi è patrimonio mondiale dell’UNESCO. Infine arrivo a Kirkwall, principale città dell’arcipelago fondata intorno all’anno 1000. Prendetevi tutto il pomeriggio per visitare la cittadina e la magnifica cattedrale di St. Magnus in stile romanico e gotico. Pernottamento a Kirkwall.

GIORNO 4 – BROCH OF GURNESS – BIRSAY – MARWICK HEAD – SKARA BRAE

In mattinata partenza per il Broch of Gurness. Il villaggio di Broch a Gurness è uno dei più impressionanti villaggi costituiti da un broch (che consiste in una costruzione simile ai nostri nuraghe). La particolarità di questo sito è che è stato anche scavato e quindi dà un’impressione più vivida della vita di quel periodo rispetto a siti simili. Terminata la visita, dirigetevi verso Birsay e prendetevi tutto il tempo necessario per ammirare la natura selvaggia del Brough of Birsay accessibile a piedi con la bassa marea. Nella cittadina di Birsay, visita dell’Earl’s Palace. La storia di questo palazzo in rovina è davvero affascinante. Ripartite ed in circa 10 minuti sarete a Marwick Head. Parcheggiate nell’apposita piazzola e godetevi una bellissima passeggiata in questo luogo così selvaggio. Il vostro Obiettivo? Quella alta torre in pietra che si intravede dal parcheggio. Rimarrete senza fiato!

Finalmente arrivo intorno all’ora di pranzo a Skara Brae. Potrete mangiare direttamente lì dove c’è un piccolo caffè che offre cibo locale! Visita del magnifico villaggio neolitico di Skara Brae e della bella vista intorno.Alle 21 circa inizio delle manovre di imbarco sul traghetto della NorthLinkFerries che vi porterà alle Shetland.

GIORNO 5 – LERWICK -CLICKMIN BROCH – MOUSA – SCALLOWAY

Dopo aver passato la notte in viaggio sul traghetto, arrivo intorno alle 07.00 a Lerwick, principale centro delle isole Shetland. Una volta sbarcati, visita della cittadina. Dopo la visita di Fort Charlotte e della Town Hall, dirigetevi poco più a sud, al Clickmin Broch. In tarda mattinata arrivo a Sandwick in circa 15 minuti di auto, dove alle 11.30 con un piccola barchetta raggiungerete l’isoletta di Mousa. Perchè andare? Foche, Lontre, delfini e una delle più belle torri difensive dell’età del ferro. Vi sembrerà di trovarvi alla fine del mondo. Ed è tutto vero! Rientro alle 15.00 e visita di Scalloway, antica capitale, del suo museo e delle rovine del castello del 17esimo secolo. Pomeriggio libero per esplorare i dintorni. Pernottamento nell’isola.

GIORNO 6 – ST. NINIAN’S – JARLSHOF – SUMBUGH HEAD – SCATNESS

Questa giornata sarà dedicata a conoscere l’estremo sud delle Shetland. Dopo una buona colazione dirigetevi verso la St. Ninian’s Isle. Questa meravigliosa isola è abitata solo da pecore dal 1700 e per arrivarvi non servirà una barca. Infatti è collegata alla terraferma da un tombolo percorribile a piedi. Qui in passato è stato scoperto un antico tesoro che ora è esposto al museo di Lerwick. Successivamente arrivo a Jarlshof, un sito archeologico importantissimo e di rara bellezza con la possibilità di accedere nelle abitazioni vichinghe. Dopo pranzo arrivo a Sumburgh Head, punto di incontro delle acque dell’Oceano e del Mare del Nord. Nelle vicinanze del faro, le falesie sono un paradiso ornitologico. Infine arrivo all’Old Scatness Broch. Pernottamento nell’isola.

GIORNO 7 – NOSS

Giornata dedicata all’escursione della riserva naturale di Noss. I 2km di falesie in arenaria sono uniche. Un detto del luogo dice che visitare le Shetland senza andare a Noss è come andare in Egitto senza vedere le piramidi. Imperdibile. In serata rientro a Mainland e pernottamento.

GIORNO 8 – VOE – MARVIS GRIND – HILLSWICK – ESHANESS

Dopo una buona colazione partenza per visitare il Nord. La prima sosta della giornata sarà Voe, un sonnecchiante paesino che però nasconde in sé tutta la storia delle Shetland. Infatti qui potrete vedere con i vostri occhi l’influenza norrena in Scozia. Osservate le case, non vi sembra di averle già viste in Svezia e Norvegia?

Quindi passaggio attraverso il Marvis Grind, un istmo che separa due regioni dell’isola. Effettivamente la sensazione sarà esattamente quelli di aver svalicato. E così vi ritroverete a Northmavine, una zona pressoché disabitata (anche per gli standard delle Shetland!). Fermatevi a Hillswick, unico centro abitato della zona. Dopo una passeggiata nei dintorni del paesino e della sua costa frastagliata, consigliato pranzo nell’unico ristorante della zona, l’Hotel St. Magnus. Proseguite quindi verso Eshaness. Gli eleganti faraglioni rossi, l’arco naturale di Dore Holm, il fiordo di Ronas Voi saranno indimenticabili. Qui le falesie sono vertiginose e il mare è così agitato che potrete raccogliere conchiglie portate dalle onde, anche a 200 metri dal riva! Imperdibile infine la visita al faro. Pernottamento nell’isola.

GIORNO 9 – THE KNAB – LERWICK

Giornata per rilassarvi un po’ a Lerwick dopo tante passeggiate in questi luoghi dimenticati da dio. Consigliata una piccola camminata (15 minuti) fino al The Knab, una piccolissima punta rocciosa spesso apprezzata dalle foche. Quindi consigliatissima la visita al museo delle Shetland. Tutto qui è dedicato alla storia dell’isola, dai primi insediamenti (5000 anni fa) fino ai giorni nostri. Infine alle 19.00 potrete di nuovo imbarcarvi sul traghetto per cominciare una lunga tratta, che durerà tutta la notte e che vi riporterà ad Aberdeen, nella Scozia orientale.

GIORNO 10 – DUNNOTTAR CASTLE – ST. ANDREWS

In mattinata arrivo ad Aberdeen ed una volta sbarcati, guidate fino al paesino di Stonehaven. Qui lasciate l’auto e dopo aver visitato il paese prendete il sentiero che in circa 30 minuti di cammino vi porterà al celebre Dunnottar Castle. Pranzo a Stonehaven.
Nel pomeriggio arrivo ad St. Andrews e visita della cittadina famosa per essere la patria del Golf e sede di una delle migliori Università in UK (è qui che si sono conosciuti il principe William & Kate). Imperdibile la visita della cattedrale e del castello. Pernottamento in zona.

GIORNO 11  – ITALIA

In giornata rientro in Italia.

0
  • 0

L'ITINERARIO

  • Days Place Duration:
  • 1 EDIMBURGO 11 GIORNI
  • 2 INVERNESS
  • 3 GILLS BAY
  • 4 ST MARGARET\'S HOPE
  • 5 TOMB OF THE EAGLES
  • 6 KIRKWALL
  • 7 BROCH OF GURNESS
  • 8 SKARA BRAE
  • 9 LERWICK
  • 10 SCALLOWAY
  • 11 SANDWICK
  • 12 ISLE OF MOUSA
  • 13 SUMBURGH
  • 14 NOSS
  • 15 ESHANESS
  • 16 ABERDEEEN
  • 17 DUNNOTTAR CASTLE